Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Site de recherche d'emploi

Le site http://jooble-fr.com/

vous propose des annonces d'offres d'emploi nationales et internationales.


Les offres qui vous seront envoyées par mail proviennent de différentes sources, et ne préjugent en rien des conditions de travail et des salaires. Il vous appartient de vous en assurer le cas échéant.

 

Le site est d'utilisation simple et l'inscription est gratuite.

 

http://jooble-fr.com/

 

Merci de signaler à Vendémiaire tout dysfonctionnement que vous pourriez constater.

Rechercher

Quelques conférences

Chansons

  Avant d'écouter les enregistrements ci-dessous, attendez la fin de la musique de fond du blog...

 

L'Affiche rouge / Catherine Sauvage

 

Bandiera rossa
BELLA CIAO
La Butte Rouge

 

 

La Carmagnole

 

 

Sur la commune / Serge Utgé Royo  

 

 

La Commune / Jean Ferrat

 

 

La Oommune est en lutte / Serge Utgé Royo 

 

 

Déserteur / Boris Vian
 

 

Cloire au 17e / Montéhus

 

 

L'Internationale / Choeur du Bolchoï

 

Sur la route / Gaston Couté

 

 

Ah ! les salauds ! / Aristide Bruant

 

 

Le temps des cerises / Jean Lumière 

29 juin 2012 5 29 /06 /juin /2012 12:54

da El Pravda

http://elpravda.blogspot.it/2012/06/las-fuerzas-britanicas-ya-estarian.html#more

Traduzione dallo spagnolo per www.resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

 

Forze britanniche starebbero già operando in Siria

 

27/06/2012

 

Le forze speciali britanniche hanno attraversato la frontiera che separa la Turchia con il nord della Siria e sono già operative nel paese, secondo quanto riportato dal quotidiano online israeliano “Debka”. Secondo il sito ebraico, le prime notizie non confermate provenienti da fonti inglesi, francesi e turche affermano che questo martedì 26 giugno l'esercito britannico è avanzato fino a 10 chilometri all'interno della Siria. 

 

Secondo quanto riferito, i britannici stanno cercando di stabilire una zona di sicurezza lungo il confine con la Turchia, il che significherebbe l'inizio dell’intervento occidentale che cerca di rovesciare il governo di Bashar Al Assad. D'altra parte, sono stati resi noti i casi di decine di soldati siriani fatti prigionieri dalle forze ribelli e portati con la forza nel sud della Turchia. 

 

Inoltre, come si può vedere in questo video postato su Internet e riprodotto dai media locali, la Turchia sta muovendo armi pesanti verso il confine siriano: pezzi d’artiglieria, carri armati modello Sabra MKII(M60T) e blindati modello BTR-80 Caribe.

 

"Stato di Guerra" 

 

Nel frattempo, al di fuori della capitale siriana, Damasco, si registrano scontri tra le forze governative e le milizie. Secondo diversi testimoni, questi scontri rappresentano " una delle più forti esplosioni di violenza " nella regione da quando sono iniziati gli attentati e gli attacchi contro il governo siriano. 

 

Data l'incertezza che impera in questo territorio, Bashar Al Assad, valutando la gravità, ha dichiarato: "Stiamo vivendo, come ho già detto prima all’Assemblea del Popolo, in uno stato di guerra, uno stato di guerra a tutti gli effetti, con tutto ciò che implicano queste parole”. Tali dichiarazioni sono state prodotte prima del nuovo governo, che include esponenti dell'opposizione pacifica, che ha prestato giuramento martedì. 

 

Diversi morti in un nuovo attentato

 

Di quella che un tempo era la sede della televisione privata Al Ikhabriya, non restano altro che rottami fumanti e rovine [Foto]. Secondo la televisione di Stato siriana, un gruppo di uomini armati hanno attaccato i locali della catena, saccheggiando e distruggendo gli studi e poi hanno fatto esplodere diversi ordigni all’interno. Sono morti almeno 3 dipendenti. "Questo attacco terroristico non ci impedirà di continuare a trasmettere", dice un giornalista.

 

Attacco e saccheggio di una chiesa cristiana

 

Un altro attacco terroristico da parte delle milizie che sconvolgono la Siria è l'attacco e il saccheggio di una chiesa cristiana ad Homs, come riportato e documentato da una religiosa locale: "Hanno distrutto la chiesa ed io l’ho filmato. Questo è un dato di fatto" [Foto] .

 

http://www.resistenze.org/sito/te/po/si/posicf27-011307.htm

Partager cet article

Repost 0
Published by Vendémiaire - dans Moyen Orient-Asie Mineure
commenter cet article

commentaires